Mappa Napoli
Guida alle Vacanze e ai Viaggi a Napoli

Piazza San Domenico Maggiore

X Tappa "A Spaccanapoli"


Le altre Piazze di Napoli -->

Itinerario A Spaccanapoli -->




PIAZZA SAN DOMENICO MAGGIORE


Piazza San Domenico Maggiore è una delle piazze storiche di Napoli. Il nome deriva dalla Chiesa di San Domenico Maggiore, che ha la vastità e l'imponenza di una grande cattedrale, all'interno si possono ammirare ricchezze e una gran quantita di opere d'arte. La piazza rappresenta il confine orientale con le mura greche di Neapolis. Al centro della piazza vi è l'Obelisco di San Domenico Maggiore, e la piazza è circondata da una serie di palazzi nobiliari di notevole importanza, quali Palazzo Petrucci, Palazzo Corigliano e il Palazzo di Sangro di Casacalenda.




STORIA ARTE E CULTURA


 Anticamente nell'attuale piazza era presente solo una chiesetta come nucleo primitivo del tempio di S. Domenico Maggiore. Attualmente la chiesetta è incorporata all'interno del più grande tempio, in stile gotico, voluto da Carlo d'Angiò, eretto a cavallo tra 1200 e 1300. Il tempio conservava un tempo numerose sepolture andate in gran parte però perdute dopo un incendio nel 1506; qualche tomba rinascimentale è però rimasta. Nel corso dei secoli illustri personaggi hanno avuto stretti legami con il complesso, tra questi Tommaso d'Aquino e Giordano Bruno. 



Chiesa di S. Domenico Maggiore


Al centro della piazza troviamo l'Obelisco di S. Domenico Maggiore. La guglia venne costruita in due diversi momenti. Iniziata nel 1656 da Fanzago, venne conclusa nel 1737 da Vaccaro. Presenta numerosi bassorilievi, marmi, medaglioni domenicani, ed in cima è presente la Statua di S. Domenico.



Obelisco di S. Domenico Maggiore


Sulla piazza inoltre affacciano palazzi nobiliari e monumentali di una certa importanza. Primo tra questi il Palazzo Petrucci, costruito nei primi del Quattrocento e passato da Del Balzo ai Petrucci, ha subito numerosi restauri, ma conserva ancora qualcosa dell'antica architettura quattrocentesca. Imponente è anche il Palazzo di Sangro di Casacalenda costruito nel XVIII secolo da Goffredo e finito da Vanvitelli sui resti di un antica fabbrica per volere della duchessa Marianna di Sangro, duchessa di Casacalenda. Durante la costruzione dello stesso palazzo emersero frammenti archeologici delle mura greche del IV secolo a.C. ancora visibili oggi alle spalle del palazzo. Infine vi è il Palazzo Saluzzo di Corigliano costruito nel XVI secolo e sede attuale dell'Università L'Orientale di Napoli.



Palazzo di Sangro di Casacalenda




TAPPE E SOSTE "A SPACCANAPOLI"


(1) Largo Monteoliveto
(2) Chiesa di Sant'Anna dei Lombardi
(3) Palazzo Orsini di Gravina
(4) Piazza del Gesù Nuovo
(5) Chiesa del Gesù Nuovo
(6) Decumano Inferiore (Spaccanapoli)
(7) Basilica di Santa Chiara
(8) Palazzo Filomarino
(9) Palazzo Venezia
(10) Piazza San Domenico Maggiore
(11) Chiesa di San Domenico Maggiore
(12) Palazzo Sangro di Casacalenda
(13) Palazzo Petrucci
(14) Palazzo Saluzzo di Corigliano
(15) Via Mezzocannone
(16) Palazzo di Sangro
(17) Cappella di San Severo
(18) Piazzetta Nilo
(19) Chiesa di Sant'Angelo a Nilo
(20) Palazzo Diomede Carafa
(21) Palazzo del Monte di Pietà
(22) Via San Gregorio Armeno
(23) Chiesa di San Gregorio Armeno
(24) Chiesa dei Santi Severino e Sossio
(25) Palazzo Marigliano
(26) Basilica di San Giorgio Maggiore
(27) Palazzo Cuomo


(1) Gay Odin
(2) Bar Nilo



Indietro: Palazzo Venezia

Avanti: Chiesa di San Domenico Maggiore

In evidenza
Homepage
Itinerari
Contatti

Arrivare e Muoversi
Come Arrivare
Come Muoversi

Dormire

Mangiare e Bere

Luoghi da Visitare
Piazze
Strade
Chiese
Palazzi
Castelli
Gallerie
Teatri

Da Vivere

Da Sapere



Itinerari
Tutti gli Itinerari
Le Piazze del Potere
Nella Napoli Antica
A Spaccanapoli
Per Via Toledo

Immagini
Interno Duomo

Galleria fotografica

Link

vacanze nel mondo
guidanapoli.com č una guida del circuito InfoVacanze.net