Mappa Napoli
Guida alle Vacanze e ai Viaggi a Napoli

Palazzo Cuomo

XXVII Tappa "A Spaccanapoli"


Gli altri Palazzi di Napoli -->

Itinerario A Spaccanapoli -->




PALAZZO CUOMO


Palazzo Cuomo è uno dei palazzi monumentali quattrocenteschi di Napoli. Situato nei pressi del Decumano Inferiore (Spaccanapoli) e lungo Via Duomo è oggi sede del Museo civico Gaetano Filangieri, che offre un ampia visione del panorama artistico napoletano.


LINKS UTILI – PER ULTERIORI INFORMAZIONI:


Sito Ufficiale Museo Filangieri




STORIA ARTE E CULTURA


 Con i palazzi Gravina e Carafano, il palazzo Penne e la facciata del Gesù Nuovo, il palazzo Como è uno dei pochi superstiti dell'architettura rinascimentale a Napoli.
Fu costruito fra il 1464 e il 1490 per volere dei Como, favoriti della corte aragonese, e disegnato da Giuliano da Maiano. Il palazzo appartenne alla famiglia fino alla seconda metà del 500, successivamente passò a De Bottis, ricco libraio, e poi ancora ai padri predicatori di Santa Caterina da Siena. Nel 1863, soppressi gli ordini religiosi, il palazzo passò al Comune. Nel 1879 rischiò addirittura di essere abbattuto, quando venne progettata l'apertura della nuova via Duomo, ed il palazzo rappresentava un ostacolo alla creazione del rettilineo. Gli edili del tempo salvarono il palazzo dall'orribile destino con una soluzione alternativa.
Il palazzo è indubbiamente legato ad un illustre gentiluomo napoletano, il principe di Satriano, Gaetano Filangieri. Il Filangieri volle donare alla sua città le ricchissime collezioni da lui raccolte nel corso di molti anni: armi, ceramiche, orificeria, vetri, sculture, manoscritti, quadri, miniature, libri. Progettò e costruì così un Museo all'interno del Palazzo Como, con la piena approvazione ed entusiasmo del sindaco del tempo Girolamo Giusso.



Museo Filangieri


L'edificio consiste di due piani e tre facciate, una su via Duomo con ingresso arcuato, una su via Lucrezia d'Alagno, e l'ultima sulla piazzola dell'antico conservatorio dell'Ecce Homo, e presentano tutte un alto basamento rivestito in piperno, un bugnato rustico intermedio corrispondente al primo livello e una parte più alta, a bugnato liscio, con soprastante cornicione. Sul portone di legno dell'ingresso sono riportati gli stemmi di casa Filangieri. La sala a pian terreno è composta da tre ambienti coperti da volte a vela sulla quale si leggono i nomi più celebri della famiglia Filangieri. Dal pian terreno uno scalone porta ai piani alti. Al primo piano spicca la sala Agata, molto particolare per il pavimento in maioliche con stemmi e simboli del casato Filangieri, che prende il nome da Agata Moncada di Paternò, principessa di Satriano, madre del fondatore del museo.




TAPPE E SOSTE "A SPACCANAPOLI"


(1) Largo Monteoliveto
(2) Chiesa di Sant'Anna dei Lombardi
(3) Palazzo Orsini di Gravina
(4) Piazza del Gesù Nuovo
(5) Chiesa del Gesù Nuovo
(6) Decumano Inferiore (Spaccanapoli)
(7) Basilica di Santa Chiara
(8) Palazzo Filomarino
(9) Palazzo Venezia
(10) Piazza San Domenico Maggiore
(11) Chiesa di San Domenico Maggiore
(12) Palazzo Sangro di Casacalenda
(13) Palazzo Petrucci
(14) Palazzo Saluzzo di Corigliano
(15) Via Mezzocannone
(16) Palazzo di Sangro
(17) Cappella di San Severo
(18) Piazzetta Nilo
(19) Chiesa di Sant'Angelo a Nilo
(20) Palazzo Diomede Carafa
(21) Palazzo del Monte di Pietà
(22) Via San Gregorio Armeno
(23) Chiesa di San Gregorio Armeno
(24) Chiesa dei Santi Severino e Sossio
(25) Palazzo Marigliano
(26) Basilica di San Giorgio Maggiore
(27) Palazzo Cuomo


(1) Gay Odin
(2) Bar Nilo



Indietro: Basilica di San Giorgio Maggiore

Avanti: Per Via Toledo

In evidenza
Homepage
Itinerari
Contatti

Arrivare e Muoversi
Come Arrivare
Come Muoversi

Dormire

Mangiare e Bere

Luoghi da Visitare
Piazze
Strade
Chiese
Palazzi
Castelli
Gallerie
Teatri

Da Vivere

Da Sapere



Itinerari
Tutti gli Itinerari
Le Piazze del Potere
Nella Napoli Antica
A Spaccanapoli
Per Via Toledo

Immagini
Interno Duomo

Galleria fotografica

Link

vacanze nel mondo
guidanapoli.com č una guida del circuito InfoVacanze.net